<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=351110188613778&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Ottimizzare una pagina Linkedin: Come portare al successo la tua company page

Scopri come attirare potenziali clienti attraverso la tua pagina aziendale

 

Due nuovi iscritti al secondo e più di 467 milioni di professionisti iscritti, di cui 10 milioni solo in Italia.

Sono questi i numeri di LinkedIn, il più grande social network professionale al mondo.

Parliamo di una piattaforma dal DNA unico, con numerose e interessanti potenzialità per ogni tipo di business che, ahimè, troppo spesso, rimangono inesplorate.

Ad esempio, pensi che avere una pagina aziendale su LinkedIn sia solo un ottimo modo per fare recruiting?

Come darti torto, ma LinkedIn non è solo questo!

Sicuramente avere la possibilità di visionare il cv di numerosi professionisti è uno dei vantaggi, ma puoi e devi pretendere molto di più dal profilo business della tua azienda.

 

Come dice Marcello Albergoni, country manager di LinkedIn Italia

 

LinkedIn è prima di tutto uno spazio dove costruire un’identità professionale, creare contatti, restare aggiornati e imparare da chi ha più esperienza di noi. La maggior parte delle persone attive nel network non è iscritta perché sta cercando lavoro, ma perché considera il tempo speso su LinkedIn, anche solo pochi minuti al giorno, come un investimento.”

 

E a questo punto devo chiedertelo: tu investiresti qualche minuto per curare i contenuti proposti dalla tua company page?

Se la risposta è forse (nessuno, per un pizzico di orgoglio proprio, risponderebbe di no), potrebbe esserti utile applicare alcune regole utile.

 

Diciamo che la regola d’oro in assoluto per riuscire a catturare l’attenzione degli utenti e trasformarli in lead è proporre dei contenuti educativi e pensati ad hoc per un canale social che si distingue da tutti gli altri.

Quindi, come prima cosa devi definire personas, obiettivi, strategia e un piano editoriale.

 

A tal proposito, può essere uno spunto utile questo articolo su come costruire un piano editoriale per Facebook.

 

Ma questo è solo l'inizio!

 

1. Non tralasciare le "Specialities"

Compilando la tua pagina business su LinkedIn hai visto il campo "Specialities" e l'hai saltato perchè pensavi ti avrebbe fatto perdere qualche minuto di troppo?

Lo sai che, in realtà, ciò che hai perso sono dei potenziali clienti?

Ma non temere, puoi subito rimediare!

Torna nella tua pagina aziendale e compila quel campo perchè solo individuando le tue specialità, ovvero le parole chiave, aiuterai le persone che sono interessate a quello che fa la tua azienda a trovarti.

Il consiglio è di non essere frettoloso e di dedicarci il giusto tempo, cercando di trovare termini molto specifici e "parlanti".

 

2. Chiedi ai tuoi collaboratori di collegarsi alla pagina

Sembra scontato ma molte aziende non pensano di chiedere ai propri dipendenti di specificare nel proprio profilo personale LinkedIn dove lavorano.

Una volta compilato quel campo,  il gioco è fatto!

In un attimo avrai nuovi follower che ti offrono la loro rete di contatti e di nuovi potenziali clienti.

 

3. Crea delle pagine vetrina

Le pagine vetrina sono un modo per espandere i contenuti della propria pagina e di promuovere prodotti o eventi particolari.  Sono un ottimo modo di pubblicizzare un nuovo prodotto o servizio, un upgrade, o le iniziative di CSR (Corporate Social Responsibility) della propria azienda. 

 

4. Iscriviti ai gruppi per interagire e ottenere contatti

LinkedIn dà la possibilità di aderire a dei gruppi tematici in cui esprimere opinioni, condividere esperienze, mostrare le proprie abilità e inserire collegamenti a contenuti rilevanti.

Il mio consiglio è di individuare i gruppi interessanti dove puoi conoscere potenziali clienti e diventare un punto di riferimento.

Per farlo dovrai mantenere vivo l'interesse, combinando informazioni tecniche con una sincera partecipazione.

Evita assolutamente lo “spam”, intasando i gruppi con offerte dei tuoi servizi, o ponendo domande che nascondono in maniera sottile la volontà di promuoverti.

Basterà dimostrare la tua capacità di essere utile e le persone entreranno volontariamente in contatto con te.

 

5. Via alle interazioni

Invita il tuo staff a partecipare alla gara per portare al successo la tua pagina aziendale, con commenti, interazioni e condivisioni.

Ricorda che una pagina ricca di attività e interazioni ha più possibilità di apparire nei feed dei suoi follower. È ora di scatenare il dibattito!

 

6. Non limitarti a post di testo: Visual is the king!

Come dicevamo quest'articolo sui trend nei canali social per il 2017, sarà il visual a farla da padrone, quindi via libera a immagini, video e infografiche.

Sperimenta tutte le opzioni che ti vengono in mente e scopri quella apprezzata di più dagli utenti.

 

7. Non essere autoreferenziale

Non propinare ai tuoi utenti una sfilza di informazioni che continuano a parlare della tua azienda, dei tuoi prodotti e ancora di quanto tu sia bravo!

Gli utenti premiano l'utilità e l'originalità dei contenuti quindi alterna sempre alle news che parlano della tua azienda dei post di approfondimento che riguardano il tuo settore e degli articoli esterni sugli ultimi trend.

  

 

Allora ti senti pronto a lanciare verso il successo la tua pagina aziendale su LinkedIn?

 

Contattaci per una consulenza gratuita!

Scritto da Giulia Zorzo il 16 marzo 2017

Iscriviti al blog!

Articoli recenti