<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=351110188613778&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

I 7 strumenti di Google da tenere sempre a portata di click

Navigare nell’oceano delle informazioni sul web, trovare ispirazione, seguire trend e ascoltare cosa si dice di noi sulla rete. E tutto gratuitamente

Fino a qualche tempo fa ci si portava sempre appresso la valigetta con tutti gli strumenti necessari al proprio lavoro, oggi invece è sufficiente uno smartphone o un pc portatile.

Man mano che si avanza nell’era digitale, il volume delle cose materiali diminuisce per lasciare spazio al volume di dati e strumenti digitali che ogni giorno aumenta sempre di più e di cui non si riesce a fare a meno.

Ma come fare per non annegare nell’immenso oceano digitale di internet?

Molte aziende si sentono sovrastare dalla miriade di informazioni, dati, strumenti, software, programmi di ultima generazione e arrancano nel tentativo di rimanere al passo coi tempi, rincorrere l’ultimo trend o social network appena uscito nel mercato, avviano campagne online basandosi sull’intuito e non gestendo il proprio budget con cautela, senza poi effettivamente vedere un ritorno del loro operato negli affari.

Ho quindi deciso di parlarvi di 7 strumenti gratuiti che Google mette a disposizione per facilitarvi nel compiere ricerche di mercato, trovare dati e statistiche, conoscere gli ultimi trend e rimanere sempre aggiornati sulle ultime novità, cercando in questo modo di restare a galla nelle tempestose acque di questo oceano digitale detto web.

1. Think with Google
La tua fonte d’ispirazione quotidiana

Siete in cerca d’ispirazione per un articolo sul vostro blog? Volete restare sempre aggiornati sul progresso tecnologico, gli ultimi trend e avere uno sguardo rivolto al futuro? Volete conoscere l’andamento del mercato, trovare webinar sul vostro argomento preferito, leggere storie e casi di successo nel mercato o assistere al backstage di campagne digitali? Google risponde a tutte queste domande offrendovi gratuitamente questo straordinario e rivoluzionario strumento.

Nella sezione strumenti di pianificazione la grande G vi spiega poi come utilizzare altri tool molto importanti per permettervi di sfruttare pienamente tutte le risorse che il web offre, tra le qualistrumenti di traduzione per i siti, le analytics di YouTube, strumenti per il marketing come Global Advertiser e tanti altri.
Tra questi volevo suggerirvi in particolare Google Market Finder, un’utilissima risorsa per raggiungere clienti internazionali che potrebbero essere interessati al vostro business, individuando così nuove opportunità per la vostra azienda. Volete sapere quali sono i costi di acquisizione di un nuovo cliente o di una campagna in un mercato specifico? Capire il livello di competitività in un dato mercato o sapere qual è il rapporto fra la domanda di un determinato prodotto in due aree geografiche diverse? Vi basterà digitare una parola chiave e selezionare l’area di vostro interesse, da qui in poi ci penserà Google.

2. Google Public Data
Una banca dati sempre a portata di mano

Questo semplice strumento vi dà la possibilità di accedere a tutti i dati e le statistiche presenti nelle banche dati di tutto il mondo, che nella maggior parte dei casi non sarebbero così facilmente reperibili,digitando una semplice parola chiave e la lingua di destinazione. È preferibile consultarlo in lingua inglese in quanto nella sezione dati italiana non sono molti i dati messi a disposizione per il momento.
Qual è il livello di istruzione nel mondo? Vi basterà digitare la parola chiave “education” e Google Public Data risponderà per voi offrendovi una lista di banche dati tra cui scegliere. Una volta cliccato su una, si aprirà un grafico che vi mostrerà l’andamento di quel dato da voi digitato. Nella colonna di sinistra poi potrete selezionare diversi Paesi, a seconda dei dati messi a disposizione in quella specifica banca dati da voi selezionata, per poter confrontare l’andamento dei grafici in due o più Paesi.

3. Google Trend
Tutti i trend del momento in un solo click

Molto utile per scoprire gli interessi degli utenti di tutto il mondo, i temi più in voga e le parole chiave più ricercate in un determinato spazio di tempo. Grazie alla funzione Explore è possibile geolocalizzare i termini di ricerca, in modo da sapere in quale determinata area un termine è più ricercato rispetto a un altro, filtrando la ricerca in base a categoria e altri strumenti di Google (Immagini, News, Business, YouTube).
Questo strumento gratuito di Google è infinitamente utile da un punto di vista SEO (Search Engine Optimization, ovvero l’ottimizzazione per i motori di ricerca) per capire quali parole utilizzare nel proprio sito o blog, per capire la stagionalità di un termine nell’arco dell’anno – per tutti quei settori come la moda o il turismo fortemente influenzati dal cambio stagionale – o per sapere quale fra due sinonimi preferire al fine di ottimizzare il proprio sito.
Se state quindi per scrivere un articolo o un post sul vostro blog e vi domandate se in Italia venga più ricercato il termine dispositivo mobile o mobile device o volete scrivere un post sulla neuroscienza e non sapete se potrebbe interessare al vostro pubblico, allora Google Trend è lo strumento che fa per voi.

4. Google Books Ngram Viewer
I vocaboli più utilizzati nella letteratura dal ‘500 a oggi

Altro tool gratuito che permette di ricercare termini specifici e parole chiave all’interno dell’area Books di Google. A ogni termine digitato vengono associati i libri nei quali compare. Utile dal punto di vista SEO per capire l’andamento di un vocabolo nella letteratura dal ‘500 ai giorni nostri, osservandone la frequenza d’uso nel tempo.

5. Google Alert
Notifiche in tempo reale su tutto ciò che accade nel web

Se il vostro problema è il tempo, Big G ha pensato anche a voi. Con Google Alert potrete ricevere notifiche periodiche che vi indirizzeranno a news o articoli di vostro interesse, correlati a parole chiave che si sono precedentemente impostate, potendo dire definitivamente addio alle giornaliere ricerche su Google. Strumento molto utile per chi deve compiere ricerche di mercato, controllare prodotti o servizi, monitorare clienti, fornitori o competitor, sapere se ciò che avete pubblicato viene indicizzato da Google o, impostando come parola chiave il vostro nome, venire informati ogni qualvolta che qualcuno scrive su di voi.

6. Google Analytics
Le tue web analytics in qualunque posto ti trovi

Come si è posizionata la vostra azienda sul web? Come usano i visitatori il vostro sito e come ci sono arrivati? Come potete fare per farli ritornare? Quali pagine funzionano meglio e quali sono le più apprezzate dagli utenti? Google Analytics è lo strumento che vi fornisce tutte le risposte che state cercando su questo argomento ed è totalmente gratuito, l’unica cosa che vi viene richiesta è quella diaprire un account Google Analytics.


La Web Analytics è una disciplina che permette di studiare l’andamento di un sito, le performance e il ROI delle azioni di web marketing intraprese da un’azienda e il suo studio diventa sempre più complesso man mano che cresce la complessità dei viaggi degli utenti sul web. Capire quali sono i canali di comunicazione più efficaci al raggiungimento dei propri obiettivi e come questi canali interagiscono fra loro diventa di importanza strategica. Google Analytics vi aiuta in questo offrendovi uno strumento che misuri vendite e conversioni, comprenda il coinvolgimento del vostro sito, misuri l’impatto dei social sulle conversioni e sul raggiungimento degli obiettivi del vostro business attraverso la misurazione del ROI dei social connessi al vostro sito. Le funzioni di Analytics sono svariate, fra queste vi è quella dimisurare quanto gli utenti interagiscono con le funzioni di condivisione e i contenuti del vostro sito attraverso i social network e, fornendovi rapporti sulle diverse piattaforme social, vi aiuta nella scelta del social sul quale investire maggiormente il vostro tempo e le risorse, passando in questo modo da una strategia basata sull’intuito a una basata sui dati. Permette inoltre di comprendere e misurare quanto i mobile device incrementano il volume dei vostri affari, quante sono le visite da parte di questi dispositivi e il corretto funzionamento di siti responsivi e applicazioni. Infine, grazie all’opzioneIntelligence, Google vi aiuta a ottimizzare il tempo offrendovi la possibilità di attivare degli avvisi per essere informati su qualsiasi variazione repentina e significativa sulle statistiche del vostro sito, al fine di concentrarsi maggiormente sulle azioni da intraprendere piuttosto che sulla sola analisi dei dati.

7. Google Keep
Il bloc notes digitale che ti segue ovunque tu vada

Avete bisogno di prendere un appunto o scrivervi un promemoria e non avete mai sotto mano carta e penna? Avete la scrivania ricoperta di post-it? Vi serve rintracciare una nota che avete scritto ma non vi ricordate più dove è andata a finire? Ecco l’applicazione che fa al caso vostro. Questo strumento di Google vi permette di scrivere appunti veloci che verranno automaticamente salvati sul vostro Google Drive e quindi sincronizzati su computer e telefoni Android. In questo modo sarete in grado divisualizzare i vostri promemoria in qualunque momento e luogo dove siate. C’è un’opzione che vi permette anche di assegnare un’etichetta alle note per renderle più facilmente riconoscibili tra loro o assegnando loro un colore in base alla priorità di lettura. L’applicazione per cellulari ha qualche funzione in più, come quella di poter dettare la nota al telefono che, grazie al sistema di riconoscimento vocale, metterà per iscritto l’appunto al posto nostro. Si può usufruire di questo strumento gratuitamente basta solo possedere un account Gmail.

Per restare fermo dovrai correre. Se invece vorrai andare avanti, dovrai correre ad una velocità almeno doppia” Lewis Carrol, Alice nel Paese delle Meraviglie

Il ritmo a cui procedono il progresso tecnologico e scientifico cresce in modo così esponenziale (basti pensare che il quantitativo di informazioni distribuite dal web raddoppia ogni due anni) che sembra proprio vero, ormai, che “oggi è necessario correre per rimanere fermi” (Kotler).

Adesso tocca a voi cimentarvi con questi strumenti e farci sapere come procede la navigazione sul web.
Li conoscevate tutti?

----

 

Ti interessano altri strumenti per la tua attività? Ecco un paio di articoli che potrebbero interessarti:



 

Scarica la Check List su strategia web e digitale azienda informatica

 

Scritto da Costanza Albè il 29 settembre 2016

Iscriviti al blog!

Articoli recenti