<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=351110188613778&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

L'importanza del certificato SSL per il tuo sito web

Lo sai che il 2016 è stato l'anno dei cyberattacchi?

E il 2017, secondo le previsioni di Darktrace, sarà ancora peggio!

Nell’era digitale ogni azienda è un bersaglio: non importa quali dimensione abbia, in che paese operi e quale sia il suo settore d’attività ma solo quanto sia una preda facile da hackerare.

 

Basti pensare che ben l’80% delle vittime di attacchi informatici sono bersagli facili, non sufficientemente protetti, scelti proprio per questo.

E a peggiorare una situazione già delicata è l’incremento registrato nel 2016 della percentuale di cybercrime: +30%.

Ma quali sono i danni dovuti a un attacco che causa il malfunzionamento temporaneo del tuo sito?

In realtà sono molteplici e si traducono, principalmente in:

  • una perdita di opportunità di business
  • un disservizio percepito come tuo dai clienti
  • un danno alla tua immagine aziendale

 

Ma non temere, ci sono almeno 2 modi per aumentare le barriere di sicurezza del tuo sito e renderlo a prova di attacco hacker:

1) Aggiornamento 

Tutti sanno quanto sia importante la sicurezza dei siti web, motori di ricerca compresi!

Google, ad esempio, blocca completamente un sito se lo trova infetto da codici malevoli, durante le sue scansioni, con gravi conseguenze per te e il tuo sito.

PastedGraphic-2 (1).png

Ma cosa rende un sito la preda ideale di un attacco hacker? Secondo il report di Sucuri, la mancanza di aggiornamento del CMS e dei suoi plugin.

Schermata 2017-02-20 alle 11.48.54.png

Infatti, oltre a un preoccupante aumento degli attacchi nel corso del 2016, le percentuali parlano chiaro: sono i siti non aggiornati a essere attaccati maggiormente.

Come tutelarsi? Semplice!

Aggiorna periodicamente il tuo CMS!

Più lo aggiorni, più sicuro sarà e più terrà a distanza i malintenzionati del web.

2) Certificato SSL

Durante lo scambio di informazioni da e verso un sito la privacy è un elemento ricorrente e sempre più sentito.

Ad esempio, se compili un form certamente non vorrai che i dati inseriti possano essere intercettati e modificati.

E sono proprio i dati sensibili una delle prede preferite degli hacker.

Come tenerli alla larga dal tuo sito?

5 lettere e una garanzia: HTTPS.

Parliamo di un protocollo di rete che garantisce alti livelli di sicurezza proteggendo l'integrità e la riservatezza di dati scambiati tra dispostivi e sito web utilizzando la crittografia asimmetrica.

Un certificato che tutela i siti dai cosidetti attacchi “man in the middle”, ovvero da una serie di azioni malevole che si basano su tecniche di:

  • intercettazione (Eavesdropping) in cui l’informazione non viene toccata ma la privacy è compromessa, ad esempio cattura di password, numeri di carta di credito, informazioni riservate…
  • manomissione (Tampering) dei dati che prevede la modifica delle informazioni prima che queste raggiungano il destinatario. Ad esempio modifica di un ordine, di un movimento bancario…

 

È evidente che il tema dell'importanza della sicurezza delle informazioni inviate è ormai condiviso da tutti.

Ad esempio, Google assegna un punteggio maggiore ai siti che viaggiano su una connessione protetta.

Ma non finisce qui.

Da gennaio 2017 anche i browser si stanno adeguando: Chrome mostra la scritta “Non sicuro” sulla barra dell’indirizzo per tutti i siti che collezionano password o carte di credito, Mozilla Firefox sceglie invece un minaccioso lucchetto aperto barrato di rosso.

 

Schermata 2017-02-16 alle 11.54.01.png

Schermata 2017-02-17 alle 16.48.55.png

 

Questo, chiaramente, ha un evidente impatto negativo sul posizionamento del sito: i visitatori non sentendosi sicuri abbandoneranno velocemente le pagine aumentando il bounce rate.

E tu di certo non vuoi che i tuoi visitatori non si sentano sicuri, giusto?

Perché ricorda un sito web sicuro è fondamentale per il tuo business!

 banner_parliamone_nolimits-3.png

 

Scritto da Giulia Zorzo il 2 marzo 2017

Iscriviti al blog!

Articoli recenti