<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=351110188613778&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Infografiche: cosa sono e perchè funzionano nel web (e non solo)

Spesso ci si trova a parlare d’infografiche (o information design), un trend molto in voga negli ultimi anni, specialmente nell’ambito web e social. Cerchiamo di capire allora a cosa servono e come e quando utilizzarle nel migliore dei modi.

Storicamente, una delle prime forme di infografica risale a ben prima della nascita di Cristo ed è la cartografia (la tecnica relativa alla realizzazione delle carte geografiche e topografiche). Ma facendo un lungo salto in avanti una delle prime infografiche, per come le intendiamo oggi, risale a metà dell’800 e rappresenta la marcia di Napoleone.

Minard.png
fonte: Wikipedia


Ma cos’è un’infografica?


Provate a immaginare una mole di dati, informazioni, numeri, statistiche su uno o più argomenti specifici che a una prima consultazione possono risultare tediosi o di difficile lettura.
Ed è a questo punto che entrano in scena le infografiche.
I dati in nostro possesso vengono analizzati, ordinati, ripuliti fino ad arrivare al contenuto essenziale per essere poi tradotti graficamente nella forma più semplice, chiara e accattivante, pronti per essere consultati in modo veloce e, perché no, divertente.



Che vantaggio ho se realizzo un’infografica?


Come già detto, numerosi dati in forma testuale risultano di difficile comprensione e, soprattutto, non sono semplici da memorizzare con immediatezza.
Avere una percezione visiva del dato attraverso una sintesi grafica fa leva sui nostri processi cognitivi e percettivi, alza la soglia di attenzione, facilita l’apprendimento e si imprime nella memoria rapidamente facilitando la formulazione dei concetti.

Tutto questo rende possibile anche una facile e intuitiva condivisione delle informazioni oltre a permettere di confrontare più dati simultaneamente.

Ma vediamo alcune statistiche generali:

  1. I ricercatori hanno scoperto che una grafica colorata aumenta dell’80% la disponibilità delle persone a leggere una parte di contenuto.

  2. 3 giorni dopo aver recepito delle informazioni, le persone sono propense a ricordarne solo il 10%. Tuttavia, se aggiunta un’immagine rilevante, esse rammentano il 65% delle nozioni.
  3. Il 65% dei dirigenti senior nel marketing credono che i contenuti visivi siano fondamentali nella comunicazione della loro brand identity.

  4. Il 39% dei marketer sostiene che la maggior parte del loro budget dovrebbe essere destinato all'acquisizione o alla creazione di elementi visivi convincenti.

  5. Gli studi di eye-tracking mostrano come gli utenti prestino molta attenzione alle grafiche che esplicitano informazioni. Infatti, quando esse sono accattivanti, i lettori passano più tempo a guardare l’immagine di quanto non facciano per la lettura del testo inserito nella pagina web.
  6. Le infografiche ottengono apprezzamenti e condivisioni sui social media 3 volte di più rispetto a contenuti di qualsiasi altro tipo.

  7. Le persone seguono il 323% in più le indicazioni con testo e illustrazioni se paragonate alle stesse informazioni senza immagini.

 fonte: Hubspot 



Ora che so cos’è e ne conosco i vantaggi… cosa posso rappresentare in un’infografica?


La risposta è semplice: qualsiasi cosa possa essere rappresentata da un dato!
Ad esempio: la brand evolution di alcuni dei più noti marchi, come funziona il battito cardiaco, come valutare uno spazio di lavoro ideale, cosa succede su youtube in 24 ore, quali sono i social per il business o l’evoluzione della bat mobile.

Brand evolution

brand-evolution.jpg

Guarda l'infografica completa su Viziononline.

 

Battito cardiaco

battito.jpg

Guarda l'infografica completa su Tabletopwhale.

 

Lo spazio di lavoro ideale

workspace.jpg

Guarda l'infografica completa su Coolinphographics. 

 

Cosa succede su youtube in 24h

youtube.jpg

Guarda l'infografica completa su Coolinphographics.


Quali social per il business

social-business.jpg

Guarda l'infografica completa su Coolinphographics.

  

Operazioni bancariebanca.jpgGuarda l'infografica completa di HfSResearch.

 

Bat Mobile ieri e oggi

batmobile.jpg Guarda l'infografica completa su Neomam.

 

Come vedete i modi per rappresentare un dato sono molti, grafici a torta, istogrammi, diagrammi di flusso, timeline, illustrazioni e iconografia di ogni genere. Alcune infografiche sono puramente informative, quindi semplici e scarne dal punto di vista grafico, altre sono delle vere e proprie opere d’arte!


Le infografiche funzionano solo nel web?


Non solo nel web! Pensiamo ad una rivista come Wired che nelle sue pubblicazioni editoriali fa uso massiccio di questo trend.

 
Inoltre la grafica vettoriale, maggiormente usata per la realizzazione di infografiche, si presta alla perfezione per realizzare dei veri e propri video motion graphics. Questo sistema permette di potenziare ancora di più l’efficacia nell’apprendimento dei dati in quanto è possibile renderli dinamici con il movimento e abbinare anche una spiegazione verbale.

  

Adesso che tutto è più chiaro, perchè non dare un’occhiata alle infografiche e motion graphics sviluppate da Sinfonia?

 

Il bilancio di mandato CCIAA di Padova

Schermata 2017-02-15 alle 18.47.22.png

 

 

Video “Best Climate Practice Contest on Energy Poverty Alleviation”

Schermata 2017-02-15 alle 18.47.04.png
 

 

Video "Il modello cooperativo per vincere la povertà"

Schermata 2017-02-15 alle 18.46.45.png

 

Vuoi trasformare anche tu i tuoi dati in un'infografica o in un video motion graphic? Siamo a tua disposizione per affiancarti nel tuo progetto!

 Contattaci per una consulenza gratuita!

Scritto da Matteo Rosin il 16 febbraio 2017

Iscriviti al blog!

Articoli recenti