<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=351110188613778&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

4 strumenti per raccogliere le notizie del giorno e scrivere contenuti

Creare contenuti per il web con continuità è impegnativo. Per creare contenuti bisogna leggere, informarsi e partecipare a incontri, e per per fare tutto questo bisogna avere tempo.

Però ci sono strumenti per controllare le notizie del giorno che permettono a chiunque di risparmiare il tempo dedicato a filtrare le notizie, scegliendo le fonti e gli argomenti in base al proprio ambito di interesse.

Che tu voglia parlare di automobili, di informatica, di arredamento, di moda, puoi usare questi strumenti per tenere sotto controllo tutto quello che succede sul tema, senza abbonamenti.

Di seguito provo ad esplorare le 3 funzioni che mi sembrano più interessanti, e per ciascuna a suggerire un tool esistente e sperimentato. Inoltre, consiglio alla fine un ultimo strumento che serve a tenere insieme tutti i precedenti e a rendere tutte le notizie immediatamente utilizzabili. 

 

1) Aggregare le notizie

Qualche anno fa utilizzavo Paper.li di cui ho ancora un account. Non è male, anzi: consente di collegare gratuitamente una serie di account twitter, facebook, RSS feed etc. e di raccogliere notizie in base ad hashtag e ricerche semantiche in generale. Crea una sorta di giornale, visibile in una pagina web personale distinta per titolo secondo gli argomenti prescelti: la mia pagina del calcio, la mia pagina delle automobili e delle moto sportive, la mia pagina della montagna, etc. Si legge come una sorta di portale di informazione, ma è personale e personalizzabile, e viene notificato via email quotidianamente.

Sono passato a Feed.ly e devo dire che è anche più facile, più mobile friendly, più comodo e facilmente gestibile. Si possono gestire più dashboard in base agli interessi, aggiungere fonti, condividere e annotare articoli, salvarli per momenti successivi... Funzionalità che alla lunga fanno la differenza.

feedly.png

Il numero di possibili aggregatori è molto elevato: è interessante il principio, poi ciascuno deve trovare il proprio strumento. Se ho bisogno di leggere di un solo argomento, ho bisogno di poter eliminare le altre notizie e raccogliere solo quelle che mi interessano. E gli aggregatori di notizie fanno esattamente questo.

 

Perché usare questa tecnologia?

  1. Perché filtra le notizie per argomenti e consente di avere sempre argomenti freschi di cui parlare
  2. Perché si aggiorna costantemente
  3. Perché consente di mettere insieme tantissime fonti diverse
  4. Perché si possono condividere contenuti altrui senza dover fare ricerca

 

2) Gestire più account Twitter

Twitter può non essere di facile uso per chi non è una celebrity, non si occupa di politica, o non lavora nel mondo della comunicazione. Tuttavia, è una fonte particolarmente viva e aggiornata di aggiornamenti su tutti i fronti.

Tweetdeck è uno strumento di Twitter che consente, in un'unica pagina web, di gestire contemporaneamente più account. Quindi, è possibile costruire la feed dei propri account personali e quelle degli account aziendali in modo da raccogliere notizie tecniche o generaliste da tutte le fonti specializzate. Si possono distinguere la home, le notifiche, i propri tweet, i trend, e aggregazioni varie di parole chiave e fonti.

 tweetdeck.png

 Perché usare questa tecnologia?

  1. Perché raccoglie e gestisce più account Twitter in un'unica dashboard
  2. Perché consente la personalizzazione delle colonne
  3. Perché consente di programmare i tweet
  4. Perché consente di essere sempre up-to-date sui trend del momento

 

 3) Monitorare i competitors 

Capire cosa fanno i competitors e come va la loro attività web e social è essenziale per poter fare meglio (scrivere meglio, posizionarsi meglio). 

Ci sono molti strumenti che consentono di monitorare l'attività dei competitors, tra cui quelli citati sopra. Con Hubspot si può impostare una lista di competitor diretti e visualizzare una dashboard con un punteggio complessivo di competitività che fornisce una classifica di chi si posiziona meglio in termini assoluti (non solo come risultato della ricerca di Google). 

Schermata 2017-01-26 alle 14.57.37.pngSul singolo competitor, poi, consentono un dettaglio sull'andamento della performance e forniscono uno storico dell'attività di content marketing realizzata, paragonata alla propria: 

Schermata 2017-01-26 alle 15.04.50.png

Infine, Hubspot fornisce un feed specifico dagli account Twitter dei competitors che compare in automatico nella sezione dedicata al Social Monitoring una volta indicati i profili da tenere sotto controllo.

Le features di Hubspot sono dettagliate in questa pagina.  

Perché usare questa tecnologia?

  1. Perché fornisce numerosi strumenti di monitoraggio
  2. Perché fornisce statistiche significative e actionable già elaborate
  3. Perché ha innumerevoli altre funzioni che consentono di gestire il marketing aziendale e il CRM aziendale in un'unica piattaforma

 

3+1) Salvare i contenuti interessanti

Nonostante tutti gli sforzi e gli strumenti per raccogliere contenuti da studiare, condividere, rielaborare, il numero di contenuti potenzialmente interessenti restano sempre così tanti da non riuscire quasi a gestirli. 

Ecco che Evernote ha dato vita ad un ADD ON di Chrome per poter salvare direttamente in Evernote stesso pagine di blog, singole frasi, immagini, con annotazioni personali, senza dover copiare e incollare. 

Basta impostare l'ADD ON di Evernote WebClipper e attivare l'account sull'icona a lato della barra indirizzi del browser per poterne apprezzare le funzionalità. 

Evernote WebClipper.pngA questo punto, navigando in qualsiasi sito web, e attivando l'icona, otteniamo la possibilità di salvare in Evernote tutti gli elementi che vogliamo, anche semplificandone il layout.

In questo caso ho preso un articolo (semplificando il layout) dal Sole 24 Ore e l'ho salvato su Evernote per usarlo più tardi e lavorarci, condividerlo, studiarlo, analizzarlo:

Articolo dal sito del Sole24Ore

Articolo sul Sole24Ore.png

 

Articolo Salvato su Evernote

Articolo Salvato in Evernote.png 

 

Perché usare questa tecnologia?

  1. Per tenere su Evernote solo quello che davvero vogliamo usare
  2. Perché non si esce dal browser
  3. Per distinguere la fase esplorativa (browser) da quella operativa (Evernote)
  4. Perché ha delle funzioni davvero smart

 

Cosa fare poi

A questo punto, utilizzati questi 3 strumenti + 1, avrò raccolto in Evernote solo gli elementi con cui poi scrivere nuovi articoli per il mio blog e per i miei social avendo sempre delle fonti aggiornate da cui prendere nuovi spunti. 

Per capire a cosa mi serve scrivere, si veda il post che parla delle motivazioni per creare un blog aggiornato per l'impresa informatica.  

 

New Call-to-action

Scritto da Luca Bassanello il 2 febbraio 2017

Iscriviti al blog!

Articoli recenti