<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=351110188613778&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

HubSpot e WordPress: come integrarli?

Topics: HubSpot

Abbiamo parlato spesso dell’efficienza delle funzionalità di HubSpot come piattaforma di CRM, di blogging, di marketing automation e molto altro.

Nonostante tutti questi vantaggi, è un software che resta poco utilizzato in Italia come CMS, cioè come Content Management System.

Ne abbiamo parlato durante il Live Q&A dedicato ad HubSpot, rispondendo alla domanda: "È possibile usare HubSpot anche se il mio sito è fatto con WordPress?" (al minuto 32).

Puoi riascoltarlo qui:

 

Se parliamo di CMS, molto spesso incontriamo WordPress

WordPress è la prima piattaforma che viene in mente se vogliamo costruire e gestire un sito, non solo perché è open source, ma anche per la facilità di utilizzo.

Spesso ci viene chiesto di fare un paragone tra WordPress e HubSpot

Le due piattaforme hanno strumenti e scopi diversi: HubSpot è anche un CMS, come WordPress ma porta con sè tutte le altre funzionalità che conosciamo (ha al suo cuore un potente CRM: qui spieghiamo cosa c'entra il CRM con il marketing).

Si potrebbe quindi pensare di implementare i vari tool di HubSpot in un sito creato con WordPress. Ma è possibile?

La nostra risposta è: sì! Ci sono diversi modi in cui si può fare:

 

  1. Plugin ufficiale di HubSpot: questa prima opzione rappresenta il percorso più facile e veloce. È sufficiente scaricare dal marketplace di WordPress il plugin ufficiale di HubSpot per implementare alcune funzioni;

  2. Embeddare codici: questa seconda opzione può essere più complessa, ma permette di specificare che cosa si vuole inserire nella piattaforma. Con questo metodo si possono scegliere di inserire CTA create su HubSpot e form. Così facendo, HubSpot raccoglie le informazioni del sito esterno sulla sua piattaforma, senza richiedere particolari integrazioni. 

 

Su HubSpot possono quindi essere integrate funzionalità tipiche di altri CMS, non solo di WordPress, così da avere un software all-in-one con tutto sotto controllo. 

Se, invece, si vuole scegliere tra le varie piattaforme valutandone la convenienza, bisogna considerare diversi fattori e modi d’uso.

Ci sono situazioni in cui è conveniente avere un sito fatto con WordPress, che resta un validissimo CMS, e altre in cui HubSpot consente di avere maggiori feature e quindi vale la pena valutare il passaggio di software. 

WordPress si presta bene alla creazione di e-commerce, blog personali, wiki interne all’azienda, mentre HubSpot rappresenta una vera e propria scelta di marketing

 

Ecco alcuni post per approfondire la conoscenza di HubSpot:

Scritto da Giorgio Martello :: Sinfonialab il 13 ottobre 2021

Iscriviti al blog!

Articoli recenti